Come usare in modo corretto una fotocamera reflex: istruzioni per l’uso, consigli utili

Se avete scelto una reflex per dare sfogo alla vostra creatività fotografica, sicuramente saprete l’altissima qualità che garantisce. Che voi siate professionisti, fotoamatori o principianti, le reflex potranno soddisfare ogni vostra esigenza. Rispetto alle altre fotocamere, le reflex sono caratterizzate dalla possibilità di essere completamente gestite dal fotografo: quest’ultimo può infatti avere il totale controllo di ogni fase fotografica, dall’impostazione dell’inquadratura alla luce, passando per la messa a fuoco e l’esposizione. Può controllare, insomma, tutto ciò che la riguarda, anche l’obiettivo.

Ma sapere cos’è una reflex non basta: per riuscire a scattare foto di qualità, c’è bisogno di conoscere a fondo lo strumento e fare pratica. Questa guida vi aiuterà a usare nel modo giusto una reflex, in modo che possiate sfruttare al meglio le sue caratteristiche.

Fase preliminare: come iniziare

Prima di fare qualsiasi altra cosa, è necessario che impostiate la macchina fotografica. Innanzitutto dovete inserire la scheda SD di memoria (per non scattare a vuoto) e, soprattutto, la batteria, presente nella confezione (è importante che controlliate sia carica).

In secondo luogo è fondamentale che scegliate l’ottica giusta per le vostre foto. Il mondo degli obiettivi è vastissimo e non è questo il luogo adatto per approfondirlo, ma cercheremo almeno di capire come montare un obiettivo sulla vostra reflex: dopo aver svitato il “tappo” dall’obiettivo e dal corpo macchina, basterà che il bocchettone posteriore dell’obiettivo si agganci al corpo macchina.

Per far questo, appoggiate l’obiettivo sull’apertura della reflex e ruotate finché non sentita un “click” (per sganciarlo, premete il pulsante di sgancio sul corpo macchina e ruotate l’obiettivo in senso inverso).

Infine accendete la vostra reflex, spostando la levetta da OFF a ON. Una volta accesa, va impostata l’ora, la data e tutte le informazioni generiche che vi serviranno per l’utilizzo.

Differenti modalità di scatto

Una volta “settata”, la vostra reflex è pronta all’uso. La prima cosa da fare è scegliere la modalità di scatto che fa al caso vostro. Solitamente, ne esistono 5: Automatica (“A”, lascia che la reflex gestisca tutto in totale autonomia), modalità AE (che lascia alla reflex la capacità di gestire l’esposimetro, quindi l’otturatore e il diaframma), modalità AV (che lascia al fotografo la gestione del diaframma e la sua apertura/chiusura), modalità TV o S (che dà la priorità ai tempi di scatto, mentre la reflex controlla tutti gli altri parametri) e infine la modalità manuale o M (la più difficile, adatta ai più esperti, in cui il fotografo può gestire ogni impostazione manualmente).

Impostazioni

Una volta scelta la modalità di scatto, in base al vostro livello e alla vostra capacità, dovrete andare a preparare le impostazioni per scattare le vostre foto.

Come si diceva prima, a meno che non abbiate scelto la modalità automatica, ogni altra modalità vi permette di modificare uno o tutti i parametri di scatto.

Mettiamo che abbiate scelto la modalità manuale (M), andrete a gestire il tempo di esposizione, i vari livelli di ISO, l’apertura del diaframma (indicato sul display da una F seguita da un numero) e il bilanciamento del bianco.

Potrete modificare tutti questi parametri utilizzando la ghiera posta sul corpo macchina e muovendo le rotelline in base a ciò che desiderate gestire e cambiare.

La fotografia

Infine dovete scattare. Dopo aver impostato tutto il resto, dovrete mettere a fuoco il soggetto da fotografare appoggiando l’occhio sul mirino: la messa a fuoco può essere automatica o manuale, a seconda delle vostre impostazioni. Se manuale, dovrete ruotare la ghiera attorno la lente dell’obiettivo fino a trovare il fuoco. Se in automatico, basterà premere a metà il pulsante di scatto e la fotocamera farà il resto.

A questo punto, composta l’immagine, vi basterà premere il pulsante e scattare.

Classe 1993, è sceneggiatore e autore. A Bologna si laurea prima in Storia e poi consegue una magistrale in Lettere, con una tesi su David Foster Wallace. La sua grande passione per la scrittura d’ogni genere lo spinge a sperimentare diverse forme narrative, dalla prosa al cinema, e culmina nel 2015 con la pubblicazione del suo primo romanzo (“Nous”, Giovane Holden Edizioni). Dopo aver lavorato in svariati set cinematografici, ad oggi collabora con diversi reparti sceneggiatura.

Back to top
menu
guidafotocamerereflex.it